QUANTUM TEACHING

QUANTUM TEACHING è un nuovo paradigma dell’insegnamento, un nuovo modo di educare all’apprendimento che affonda le sue basi su di un mix di di metodiche selezionate fra l’approccio suggestopedico, capace di generare ipermnesia, il modello della Quantum  Psychology ideata da Stephen Wolinsky, le più avanzate metodiche di PNL per l’apprendimento e alcune potenti strategie derivate dall’ipnosi per accrescere la capacità dei docenti di catturare l’attenzione dei propri allievi e, al contempo, di insegnare ai propri discenti come sfruttare il massimo della propria capacità di concentrazione migliorando le performances di apprendimento di ciascuno. Infine, in aggiunta a tutto ciò, questo modello pedagogico sfrutta i potenti strumenti operativi del paradigma QUANTUM MEMORY (Memoria, strategie di apprendimento rapido, sistemi dei Geni, lettura veloce e molto altro).

Perciò, il paradigma QUANTUM TEACHING è organizzato nei tre moduli:

MODULO 1: “RAPPORT”  per creare i presupposti per coinvolgere e motivare gli allievi

MODULO 2: “IMPARARE AD IMPARARE” per guidare gli allievi verso il successo attraverso la “Performance di Apprendimento” usando strumenti derivati dalle più recenti teorie della Psicologia Quantistica

MODULO 3 : “GLI STRUMENTI” creati per apprendere facilmente in modo  pratico e divertente,  per la didattica  di ogni giorno

Cerchiamo di capire come funzionano.

MODULO 1: “RAPPORT”. Questo modulo è creato per insegnare ai docenti un diverso tipo di approccio con i bambini ed i ragazzi capace di instaurare da subito un efficace “Rapport”, cioè  un comunicazione empatica, un’intesa in grado di generare attenzione da parte di ogni allievo. Ottenere attenzione in modo scientifico ed efficace è il primo passo di un insegnamento utile ed incisivo, capace di far progredire lo sviluppo dei propri allievi in modo armonico ed equilibrato valorizzando tutte le loro capacità. Questo primo modulo utilizza molteplici strumenti: la comunicazione efficace (verbale, non erbale e paraverbale) messa a punto dalle più avanzate e recenti  correnti della PNL (Programmazione Neuro Linguistica); alcune tecniche ipnotiche per usare correttamente e sapientemente lo sguardo (fascinazione) e per accrescere il Magnetismo personale, diventando un vero Leader per i propri allievi, alcune strategie della Quantum Psychology e del modello di comportamento che va sotto il nome di Quantum Extreme (alcune di queste strategie sono usate anche nella formazione degli equipaggi della NASA).

MODULO 2: “IMPARARE AD IMPARARE”. Il secondo modulo mira ad insegnare ai docenti come usare efficaci strategie capaci di accrescere il potenziale di ciascun allievo, poiché ogni persona è un modo a sé stante ed abbisogna di un approccio personale. Come  riuscire a coinvolgere e a valorizzare tutti come se ci si rivolgesse a ciascuno personalmente? Quali strumenti comunicativi occorrono per insegnare ad imparare? Come sfruttare appieno il proprio potenziale? Qual è il miglior approccio allo studio e quale il miglior metodo di studio? La seconda stagione di PNL, quella creata da Dilts ed Epstein, era proprio incentrata sull’Imparare ad imparare. In questo modulo l’approccio allo studio viene trattato con lo stesso metodo con cui oggi i migliori atleti  trattano il proprio allenamento usando tecniche di training mentale: pensiamo, ad esempio ai piloti di Formula 1, di Motogp, ai tiratori con l’arco, ecc.. L’apprendimento diventa una “Performance di Apprendimento” che può essere massimizzata. Anche in questo caso,  alcune strategie della Quantum Psychology e del Quantum Extreme sono impiegate in modo molto semplice ed efficace, attraverso esercizi concreti e strumenti da applicare in classe. In questo modulo (e nel successivo) sono impiegate anche alcune tecniche suggestopediche. La Suggestopedia, ideata da Georgy Lozanov, è una strategia di apprendimento efficace che, in manienra sapientemente studiata fornisce una iperesposizione dell’allievo al sapere creando un clima ideale, rilassante e piacevole per un apprendimento molto rapido e potente: lo stesso Lozanov definiva le capacità create con il suo metodo “Ipermnesia“.

MODULO 3 : “GLI STRUMENTI”. Infine è importante poter disporre di strumenti da usare tutti i giorni con i propri studenti: un modo concreto e divertente di mettere in pratica tutte le strategie contenute nei primi due moduli. Fanno parte di questo modulo gli strumenti di apprendimento  e di lettura veloce del modello QUANTUM MEMORY:  come studiare, come approcciare una lezione, un libro o un capitolo, come ricordare nomi, date, formule, parole complesse , come studiare e ricordare concetti astratti, come trasformare ciò che si è letto in un bagaglio personale che è impossibile dimenticare (memoria a lungo termine), come leggere velocemente capendo meglio e ricordando di più, come apprendere con la luce e molto altro. Tali strumenti, usati nella didattica quotidiana, trasformano la normale lezione in un’esperienza fantastica, divertente ed indimenticabile.